Menu
Il cellulare di carta da usare e riciclare

Il cellulare di carta da usare e ri…

Il cellulare di carta da ...

Il fornello solare portatile

Il fornello solare portatile

Il fornello solare portat...

La bici elettrica che si ricarica pedalando

La bici elettrica che si ricarica p…

La bici elettrica che si ...

Il kit per produrre biocarburante dall'olio di frittura

Il kit per produrre biocarburante d…

Il kit che produce biocar...

La pentola da cucina che produce energia

La pentola da cucina che produce en…

La pentola da cucina che ...

La macchina da caffe senza elettricità

La macchina da caffe senza elettric…

La macchina da caffè espr...

La vernice che mangia lo smog

La vernice che mangia lo smog

È nata la vernice che man...

Zero carbon house la casa che produce energia e cibo

Zero carbon house la casa che produ…

Una casa ecologica, effic...

Le sette regole per costruire una casa ecologica

Le sette regole per costruire una c…

L’urbanizzazione sfrenata...

Autocertificazione energetica in classe g servira' uno specialista

Autocertificazione energetica in cl…

Stop all’auto certificazi...

Prev Next

Il tuo Spazio Qui

  • Vincenzo Carcione

  • Lumarò Milazzo

  • Radio Splash

  • Capitano Nemo

  • Spazio Libero

  • Spazio Libero

Sostanze vegetali in cosmetica

  • Scritto da 
Sostanze vegetali in cosmetica

SOSTANZE VEGETALI IN COSMETICA

 

 

ARANCIO AMARO

 

Citrus aurantium L.

INCI: Citrus aurantium

 

Descrizione botanica:

Albero sempreverde  alto fino a 5 m, con foglie ovali e lucide di colore verde scuro. Presenta fiori bianchi e profumati e grandi frutti ovoidali di intenso colore arancione.

 

Habitat:

Originario dell’estremo oriente, l’Arancio si è adattato molto bene al clima mediterraneo. La pianta cresce diffusamente anche in alcune zone degli Stati Uniti ed in Sudamerica.

 

Parte utilizzata:

Scorza del frutto, foglie, piccoli rametti e fiori freschi.

 

Componenti principali:

Dalla distillazione in corrente di vapore dei fiori freschi dell’Arancio amaro si ottiene l’olio essenziale di Neroli, largamente utilizzato in profumeria e cosmesi; è composto prevalentemente da linalolo, linalil-acetato, limonene, nerolidolo, pinene, canfene, geraniolo, citrale. Come prodotto secondario del processo di distillazione, per rimozione dello strato oleoso dell’essenza, si ricava inoltre l’acqua distillata aromatica di fiori d’Arancio. Altri tipi di olii essenziali di Arancio amaro si ottengono per distillazione dalle foglie e dai piccoli rametti (essenza di Petitgrain) e per spremitura a freddo delle scorze del frutto (epicarpo) parzialmente o completamente maturo. Le tre essenze ricavate dall’arancio amaro (Neroli, Petitgrain e olio essenziale dalla scorza del frutto) costituiscono con il bergamotto ed il limone, la base profumata dell’acqua di Colonia classica.

 

Impiego cosmetico:

Nei prodotti cosmetici viene impiegata prevalentemente l’acqua distillata di fiori d’Arancio, che, contenendo una frazione dei componenti dell’essenza, è caratterizzata da proprietà molto simili a quelle dell’olio di Neroli. L’essenza di Neroli deve il suo nome alla moglie di Flavio Orsini, principe di Nerola. La quale amava talmente il profumo di fiori d’Arancio da impregnare sempre i suoi guanti con questa fragranza. La principessa portò tale usanza in Francia, facendola diventare una moda per le dame di corte, e da allora la fragranza ottenuta dai fiori d’Arancio viene chiamata Neroli.

 

L’olio essenziale di fiori d’Arancio ottimamente tollerato anche dalle pelli più delicate e sensibili, possiede proprietà toniche, antisettiche (antifungine ed antibatteriche) e stimolanti del microcircolo papillare (con miglioramento del metabolismo cellulare); i componenti dell’essenza favoriscono inoltre il turnover epidermico, svolgendo un’azione rigenerante cutanea, accanto a buone proprietà rinfrescanti.

 

In virtù di tali caratteristiche, l’acqua distillata di fiori d’Arancio risulta particolarmente indicata nella formulazione di prodotti cosmetici idratanti ed antirughe come anche di tonici ad azione restitutiva e rivitalizzante. L’olio di Neroli, per la sua azione antisettica e purificante, viene soprattutto impiegato nella preparazione di cosmetici per la cute seborroica. Per il suo gradevole aroma agrumato ed amarognolo viene inoltre spesso utilizzato come fragranza in lozioni e prodotti per l’igiene personale, quali saponi, shampoo e bagnoschiuma.

(Fonte:Sostanze vegetali in cosmetica, L.Rigano, A.Giogli, E.Boncompagni, G.Occhionero- Aboca 2003).

 

Giusy Maya Natura

www.mayanatura.com

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

ULTIMI ARTISTI SU VERDE OGGI

  • Lumarò Resort
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Ceramiche Maurizio Romano
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Capitano Nemo
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Vino Mamertino Vasari
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Maya Natura
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Gust0vale
    Lumarò Milazzo

     
     

INFORMARSI

PROGETTO ORTO

SPORT

MUSICA

LA MIA ARTE

ATTIVITA'