Menu
Il cellulare di carta da usare e riciclare

Il cellulare di carta da usare e ri…

Il cellulare di carta da ...

Il fornello solare portatile

Il fornello solare portatile

Il fornello solare portat...

La bici elettrica che si ricarica pedalando

La bici elettrica che si ricarica p…

La bici elettrica che si ...

Il kit per produrre biocarburante dall'olio di frittura

Il kit per produrre biocarburante d…

Il kit che produce biocar...

La pentola da cucina che produce energia

La pentola da cucina che produce en…

La pentola da cucina che ...

La macchina da caffe senza elettricità

La macchina da caffe senza elettric…

La macchina da caffè espr...

La vernice che mangia lo smog

La vernice che mangia lo smog

È nata la vernice che man...

Zero carbon house la casa che produce energia e cibo

Zero carbon house la casa che produ…

Una casa ecologica, effic...

Le sette regole per costruire una casa ecologica

Le sette regole per costruire una c…

L’urbanizzazione sfrenata...

Autocertificazione energetica in classe g servira' uno specialista

Autocertificazione energetica in cl…

Stop all’auto certificazi...

Prev Next

Il tuo Spazio Qui

  • Vincenzo Carcione

  • Lumarò Milazzo

  • Radio Splash

  • Capitano Nemo

  • Spazio Libero

  • Spazio Libero

in volo sulla costa sud occidentale...

in volo sulla costa sud occidentale...

Non capita spesso di vedere volare, sopra il Castello e sui tetti dei palazzi della città, due parapendii. Capisci che il sogno di Leonardo, di mettere le ali all’uomo, è ormai così reale. Affascina e impaurisce allo stesso tempo quel librare leggero sui flussi invisibili delle correnti d’aria; le gambe penzoloni, sorretti solo da un groviglio coloratissimo e complicatissimo di funi e tessuto. Appeso al quel “trabiccolo volante” t’immagini un giovanotto biondino e muscoloso, possibilmente del nord. Ma è chiaro che noi, povere vittime dello stereotipo facile, ci sbagliavamo. Per puro caso, infatti, passando con la nostra auto a Ponente, all’altezza del vecchio palazzetto dello sport, ci imbattiamo nei due “uomini volanti”, intenti a sistemare la loro attrezzatura. Scopriamo così che di milazzesi si tratta altro che biondini del nord. Lillo Piraino, non proprio un giovanotto, capello cortissimo, occhiali tecnici, vero esperto di parapendio. “A Milazzo siamo in cinque a praticare questo sport – ci spiega – oggi c’erano le condizioni ideali per il volo e non ci siamo fatti scappare l’occasione”. La classica base di lancio è uno spiazzo verde di fronte all’ingresso della Baronia, al Capo, a 41 metri dal livello del mare. “Buttandoci da quell’altezza – ci spiega Lillo - si riescono a fare anche 400 metri di volo”. Pare che la nostra città abbia quelle condizioni climatiche e paesaggistiche ideali per praticare questo sport e Lillo si rammarica per il fatto che si riesca a fare poco o nulla per valorizzare, anche a scopo turistico, questa caratteristica. "A Letojanni - dice - è tutt'altra cosa: lì il Comune da anche dei finanziamenti ai club". Per il momento ci accontentiamo dello spettacolo, poi...chissà.

Leggi tutto...

Flights to Milazzo and around

Flights to Milazzo and around

Non capita spesso di vedere volare, sopra il Castello e sui tetti dei palazzi della città, due parapendii. Capisci che il sogno di Leonardo, di mettere le ali all’uomo, è ormai così reale. Affascina e impaurisce allo stesso tempo quel librare leggero sui flussi invisibili delle correnti d’aria; le gambe penzoloni, sorretti solo da un groviglio coloratissimo e complicatissimo di funi e tessuto. Appeso al quel “trabiccolo volante” t’immagini un giovanotto biondino e muscoloso, possibilmente del nord. Ma è chiaro che noi, povere vittime dello stereotipo facile, ci sbagliavamo. Per puro caso, infatti, passando con la nostra auto a Ponente, all’altezza del vecchio palazzetto dello sport, ci imbattiamo nei due “uomini volanti”, intenti a sistemare la loro attrezzatura. Scopriamo così che di milazzesi si tratta altro che biondini del nord. Lillo Piraino, non proprio un giovanotto, capello cortissimo, occhiali tecnici, vero esperto di parapendio. “A Milazzo siamo in cinque a praticare questo sport – ci spiega – oggi c’erano le condizioni ideali per il volo e non ci siamo fatti scappare l’occasione”. La classica base di lancio è uno spiazzo verde di fronte all’ingresso della Baronia, al Capo, a 41 metri dal livello del mare. “Buttandoci da quell’altezza – ci spiega Lillo - si riescono a fare anche 400 metri di volo”. Pare che la nostra città abbia quelle condizioni climatiche e paesaggistiche ideali per praticare questo sport e Lillo si rammarica per il fatto che si riesca a fare poco o nulla per valorizzare, anche a scopo turistico, questa caratteristica. "A Letojanni - dice - è tutt'altra cosa: lì il Comune da anche dei finanziamenti ai club". Per il momento ci accontentiamo dello spettacolo, poi...chissà.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

ULTIMI ARTISTI SU VERDE OGGI

  • Lumarò Resort
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Ceramiche Maurizio Romano
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Capitano Nemo
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Vino Mamertino Vasari
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Maya Natura
    Lumarò Milazzo

     
     
  • Gust0vale
    Lumarò Milazzo

     
     

INFORMARSI

PROGETTO ORTO

SPORT

MUSICA

LA MIA ARTE

ATTIVITA'